Visita dell'Arcivescovo di Milano Delpini al Santuario della Madonna della Rocchetta


Data 23-09-2019
Categoria Attualità
Fonte Fiorenzo Mandelli

È avvenuta la visita straordinaria dell'Arcivescovo di Milano, Sua Eminenza Mons. Mario Delpini, al Santuario della Madonna della Rocchetta a Porto D'Adda.
È la prima volta che l'Arcivescovo di Milano giunge al Santuario della Madonna della Rocchetta.
L'Arcivescovo è arrivato intorno alle 16.45 al cimitero, accolto dal parroco Don Emidio Rota, da Don Matteo Albani e da don Luigi Didoni, nonchè dai fedeli delle tre parrocchie della Comunità Pastorale, di Cornate, Colnago e Porto.
Accompagnato dal suono corale delle campane di Porto e della campana del Santuario, il gruppo di fedeli con l'Arcivescovo si è avviato a piedi lungo il sentiero acciottolato che scende al fiume Adda attraversando il bosco.
Scesi al fiume l'Arcivescovo è stato accolto dal custode del Santuario Fiorenzo Mandelli prima dei gradini che portano sul colle dove sorge la Rocchetta.
Saliti al Santuario, Monsignor Delpini ha seguito Fiorenzo in una rapida visita al Santuario, alle celle dove abitavano i frati agostiniani, alla cisterna tardo-romana.
Dopo il tempo necessario per indossare gli abiti liturgici, alle 17.30 è cominciata la Santa Messa solenne celebrata dall'Arcivescovo, con i sacerdoti della comunità e con Monsignor Claudio Fontana, segretario e cerimoniere del Duomo.
Al termine della celebrazione Mons. Delpini ha salutato tutti i presenti, in particolare gli anziani seduti sul sagrato del Santuario, a cui ha stretto la mano singolarmente e i ragazzi della Cresima, che riceveranno il sacramento il prossimo ottobre.
L'Arcivescovo ha poi fatto visita allo Stallazzo, gestito dalla cooperativa Solleva, nella persona del suo presidente Luigi Gasparini e ha salutato tutti i volontari della cooperativa. Dopo questo breve momento, scortato dalla delegazione istituzionale con la Polizia Locale, il sindaco di Paderno Giampaolo Torchio e il sindaco di Cornate Felice Colombo, ha ripreso il cammino lungo il sentiero acciottolato risalendo in paese.
Dopo un saluto in Piazza è ripartito verso Milano e i suoi notevoli impegni, che però non gli hanno impedito di visitare questo gioiello di arte e fede che è il Santuario di Porto D'Adda.






(C) La valle dell'Adda - info@valleadda.com - Privacy Policy Cookie Policy