Anello Paderno - Santuario della Rocchetta - Centrali Bertini ed Esterle - Cornate e Porto d'Adda

Partenza Paderno d'Adda
Arrivo Paderno d'Adda
Zona Parco Adda Nord
Lunghezza 0 Km
Altitudine di Partenza 266 s.l.m.
Altitudine di Arrivo 266 s.l.m.
Dislivello Positivo 0 m.
Dislivello Negativo 0 m.

Questo anello della lunghezza di circa 20km può essere percorso partendo da Paderno d'Adda da dove si discende al fiume in prossimità del Ponte San Michele, straordinaria opera di ingegneria costruita quasi 130 anni fa. Percorrendo la pista ciclopedonale si incontra la centrale idroelettrica "Semenza", la più "giovane" delle centrali di questo tratto di fiume. Si costeggia il corso del fiume in un paesaggio suggestivo, percorrendo l'alzaia che divide il fiume ed il Naviglio di Paderno. Si raggiunge quindi il Santuario di Santa Maria della Rocchetta dove si può ammirare uno dei luoghi cari a Leonardo che, secondo alcuni, sono stati d'ispirazione al Maestro per gli sfondi paesaggistici di capolavori come La Gioconda e la Vergine delle Rocce. Dal Santuario si prosegue lungo la ciclabile che costeggia il naviglio di Paderno fino a raggiungere la prima delle due centrali presenti sul territorio di Cornate d'Adda: la Centrale Bertini. Questa centrale fù costruita nel 1898 e da allora fornisce energia elettrica pulita a migliaia di famiglie. All'epoca della sua costruzione era la più potente centrale idroelettrica d'Europa e seconda al mondo (dopo l'impianto delle cascate del Niagara). Qualche chilometro più a valle si incontra la meravigliosa Centrale Esterle inaugurata nel 1914. Più che un edificio industriale questa centrale assomiglia ad una vera villa. Gli ornamenti, il pavimento a mosaico, le colonne, i capitelli, i lampioni in ferro battuto, i gocciolatoi a forma di testa di drago, le vetrate e la base in ceppo dell’Adda la fanno apparire più come una residenza signorile che come un edificio industriale. Si risale quindi verso la caratteristica frazione di Villa Paradiso dalla quale, attraversando distese di campi, e passando accanto all'antica Cascina dei Frati, si giunge alla frazione di Colnago. Qui si attraversa il parco di Villa Sandroni, caratteristica residenza del XVII secolo attualmente sede della Biblioteca Civica di Cornate d'Adda. Dopo aver ammirato la torre medievale di Via Castello vi dirigerete a Cornate d'Adda percorrendo sentieri campestri. A Cornate si attraversa la storica corte di Villa Comi, villa Patrizia del XVII secolo attualmente sede della polizia locale. In questa villa sono degni di nota i soffitti decorati con motivi floreali ed i particolari comignoli "a torciglione". Si prosegue quindi verso Porto d'Adda, da dove, passando per Cascina Savina, si rientra a Paderno d'Adda. (Questo itinerario rientra tra i tre percorsi della manifestazione "Corri con Energia" - www.corriconenergia.it)




La valle dell'Adda (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it