Allocco

Nome Latino Strix aluco
Famiglia Uccelli


L'allocco è uno dei rapaci notturni più diffusi nel Parco, raggiunge una lunghezza di circa 35-40 cm e pertura alare di un metro. I sessi sono simili e la femmina è leggermente più grande del maschio. Il colore del piumaggio è grigio o rossiccio con striature e macchiettature bruno-nerastre. Ha testa tondeggiante, con dischi facciali abbastanza evidenziati e iride completamente nera e non ha i ciuffi auricolari tipici dei gufi.
Uccello dalle abitudini prettamente notturne, caccia piccoli roditori, uccelli, insetti, anfibi, rettili, pesci e invertebrati, solitamente appostandosi in attesa delle prede. Il nido si trova in cavità in vecchi alberi o presso edifici abbandonati o pareti rocciose, ma spesso l’allocco sceglie anche le cassette - nido.
La deposizione delle uova avviene tra febbraio e aprile, i piccoli nascono dopo circa un mese e rimangono nei pressi degli adulti fino a fine maggio. L’allocco è stanziale e gli adulti rimangono nel proprio territorio tutto l’anno, mentre i giovani, una volta lasciato il nido, tendono a spostarsi brevi distanze in cerca di nuovo territorio. I canti territoriali notturni, che iniziano già in autunno, sono facilmente riconoscibili: il maschio emette un inconfondibile canto “huhuuuu” tremolante.

HABITAT
L'allocco è una specie tipica dei boschi di latifoglie, anche se si adatta bene anche a foreste miste e ambienti frequentati dall’uomo. E’ diffuso in tutta la zona euroasiatica e in Italia è presente quasi ovunque. In Lombardia l’allocco è presente in tutte le zone di pianura, se trova siti adatti per la nidificazione, nonché in collina e montagna. Essendo una specie molto adattabile si può trovare anche in zone frequentate dall’uomo come cascine e parchi urbani con alberi ricchi di cavità.

Per gentile concessione del Parco Adda Nord



La valle dell'Adda (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it