Falco di palude

Nome Latino Circus aeruginosus
Famiglia Uccelli


Il falco di palude è un rapace dall’apertura alare di 115 – 140 cm, con ali massicce e arrotondate. Il maschio ha del grigio-argenteo sulla coda e sulle ali e l’addome è sempre rossiccio, mentre il dorso è bruno. Le femmine e i giovani son sempre bruno scuri, con chiazze giallognole sulla gola e sull’addome.
Costruisce il nido tra la vegetazione acquatica emergente, ancorato alla vegetazione o sul terreno. Il falco di palude cattura le proprie prede (piccoli mammiferi, pesci, uccelli acquatici e rettili) effettuando voli rasenti alla vegetazione.

HABITAT
Il falco di palude nidifica in zone umide ricche di vegetazione, in particolare nei canneti. In Europa è diffuso soprattutto nel Nord, mentre nelle regioni mediterranee è più raro. In Lombardia è in aumento negli ultimi anni e nel Parco frequenta il lago di Olginate e la palude di Brivio sia durante il periodo migratorio che nello svernamento.
La presenza di questa specie all’apice della catena alimentare costituisce un importante indicatore di qualità ambientale.

Per gentile concessione del Parco Adda Nord



(C) La valle dell'Adda - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy