Picchio rosso maggiore

Nome Latino Picoides major
Famiglia Uccelli


Il picchio rosso maggiore è uno dei picchi più diffusi; è lungo 23 cm e ha colorazione molto vivace, con ventre bianco, sottocoda rosso vivo e parti superiori nere, con ampio pannello bianco sulle ali all'altezza della spalla; il maschio si distingue per il sottocoda rosso più marcato che nella femmina e per la fascia rossa nella parte posteriore del capo.
Nidifica in cavità cilindriche che scava nel tronco di vecchi alberi sia vivi che morti, anche se talvolta può utilizzare anche le cassette nido. La dieta è strettamente insettivora: il picchio cerca larve, insetti e lombrichi sotto la corteccia degli alberi, utilizzando la coda rigida come appoggio per arrampicarsi sui tronchi, il becco robusto e appuntito e la lunghissima lingua.
Come per la maggior parte dei picchi è facilmente riconoscibile anche durante il volo, tipicamente ondulato e con ali completamente chiuse tra un battito e un altro. Come tutti i picchi, il picchio rosso maggiore tambureggia spesso sui tronchi per stabilire il proprio territorio, in modo rapido e con brusche interruzioni. Nei boschi del Parco in primavera è facile sentirne il rapido tambureggiare.

HABITAT
Il picchio rosso è una specie tipica delle foreste, anche se che si adatta a boschi di piccole dimensioni o filari e si può trovare anche nei pioppeti o in parchi urbani; è diffuso in tutta Europa, nord America e Asia settentrionale; è ampiamente presente in Lombardia e nel Parco è una specie abbastanza comune in tutte le aree a bosco.

Per gentile concessione del Parco Adda Nord



(C) La valle dell'Adda - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy