Tinca

Nome Latino Tinca tinca
Famiglia Pesci e Crostacei


La tinca ha una forma inconfondibile, con corpo allungato e massiccio che può arrivare fi no ai 50 cm di lunghezza, ricoperto da piccole squame e rivestito da uno spesso strato di muco che le conferisce un aspetto viscido. La bocca è all'estremità del muso e ha labbra spesse e un paio di corti barbigli mentre le pinne sono arrotondate.
La livrea è verde o bruna sul dorso, gialla sul ventre, mentre le pinne sono più scure. Molto caratteristico è l’occhio rossiccio. La riproduzione ha luogo da maggio a luglio e durante la frega è facile osservare gruppi di maschi che corteggiano una sola femmina. Durante l’estate la tinca si ciba di piccoli molluschi, larve e materiale di origine vegetale.

HABITAT
La tinca vive in acque calme e ricche di vegetazione, spesso insieme alla carpa, sia nei laghi che nei fiumi a corso lento decorso, dove cerca le aree litorali con vegetazione acquatica e fondo melmoso.

Per gentile concessione del Parco Adda Nord



La valle dell'Adda (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it
Privacy Policy Cookie Policy