Platano

Nome Platano
Nome Latino Platanus hybrida
Famiglia Platanacee
Periodo di Fioritura Aprile - Maggio
Gruppo Vegetale Alberi


PORTAMENTO
Albero alto fino a 30 m, con tronco dritto e slanciato, di diametri anche superiori al metro e chioma cupuliforme.

CORTECCIA
Verde-grigiastra da giovane, con l’età si sfalda in placche grigio-brune, scoprendo lo strato sottostante grigio-giallastro o chiaro, liscio.

FOGLIE
Semplici, alterne, a lamina palmatolobata con 3-5 lobi appuntiti, a margine intero, con pochi denti grossolani e lungo picciolo.

FIORI
Fiori in capolini globosi unisessuali (2-3cm), penduli e lungamente peduncolati, a gruppi di 2-4. A maturità i capolini si sfaldano disperdendo gli acheni.

FRUTTI
Il frutto è un achenio dalla forma sferica e di colore bruno, che permane sull'albero tutto l’inverno, liberando i singoli acheni nella stagione successiva.

AMBIENTE
Specie eliofila, ha un’elevata rapidità di crescita su terreni fertili, profondi e freschi, mentre mal si adatta a crescere in posizioni ombreggiate; nel Parco il platano è molto diffuso e coltivato, soprattutto lungo i canali irrigui, le strade, le separazioni poderali, è meno frequente nei boschi.

CURIOSITA'
Il platano, ormai naturalizzato nel nostro territorio, è stato introdotto a partire dalla seconda metà del secolo scorso. Viene spesso piantato a filare e governato a ceppaia lungo i canali per rafforzarne gli argini, ma è impiegato anche nelle alberature stradali, o come albero ornamentale in parchi e giardini.

Per gentile concessione del Parco Adda Nord






(C) La valle dell'Adda - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy