Sanguinello

Nome Sanguinello
Nome Latino Cornus sanguinea
Famiglia Cornacee
Periodo di Fioritura Maggio - Giugno
Gruppo Vegetale Arbusti


PORTAMENTO
Arbusto molto ramificato alto fino a 4 m.

CORTECCIA
I giovani rami, dai quali la pianta prende il nome, sono di colore rosso cupo, particolarmente visibili nel tardo autunno. La corteccia diventa grigiastra e fessurata con l’età.

FOGLIE
Foglie opposte, ovali, lanceolate; hanno nervature ben evidenti e sono tipicamente rosse in autunno.

FIORI
I fiori sono ermafroditi, bianchi, a 4 petali portate in infiorescenze a corimbo all’apice dei rami. Hanno odore sgradevole.

FRUTTI
Piccole drupe sferiche di 5-6 mm di diametro, prima rosse poi nerastre a maturità.

AMBIENTE
E’ una pianta molto adattabile, anche se preferisce i suoli ricchi, maturi e calcarei. Si trova nei boschi e ai loro margini, nelle siepi e nei cespuglieti e colonizza rapidamente i terreni abbandonati. Nel Parco è molto diffuso.

CURIOSITA'
Il sanguinello viene usato per il recupero ambientale di aree argillose, come pianta ornamentale o per formare siepi campestri con altre specie arbustive ed arboree. Le bacche sono una fonte di cibo per gli uccelli.

Per gentile concessione del Parco Adda Nord.






La valle dell'Adda (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it
Privacy Policy Cookie Policy