Peveraccio delle coliche

Nome Peveraccio delle coliche
Nome Latino Lactarius torminosus
Famiglia Russulaceae
Periodo Estate - autunno
Gruppo Funghi


CAPPELLO
Di colore rosato, può tendere all'ocra, peloso e lanoso, convesso. Raggiunge i dieci centimetri di diametro, con bordo involuto.

LAMELLE
Color carne, fitte, presenti sul lato inferiore, decorrenti.

GAMBO
Dello stesso colore ma più chiaro. Cavo negli adulti, contiene prima una sostanza morbida e bianca.

CARNE
Soda e poi fragile, flaccida con l'età. Il lattice che fuoriesce non cambia colore, a differenza di altre specie. Odore pungente.

DISTRIBUZIONE
Simbionte della betulla, anche per questo più facilmente riconoscibile, cresce tra estate e autunno.

COMMESTIBILITA'
Indicato come tossico, provoca la sindrome gastrointestinale e irrita la lingua.

ATTENZIONE
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo di tipo divulgativo e non possono, da sole, essere utilizzate per una corretta identificazione del fungo. In caso di dubbi, si consiglia di far visionare i funghi raccolti all’Ispettorato Micologico di Lecco o Treviglio.
- BG Treviglio, Viale del Partigiano 6, 036349408, Agosto/Ottobre Lunedì 13:30-15:30, Mercoledì 13:30-15:30.
- LC Lecco, Via Longoni 13, 0341482874, Agosto/Novembre Lunedì, Martedì e Mercoledì 09:00-12:00.

LINK UTILI
- Funghi italiani
- Manuale del cercatore di funghi






La valle dell'Adda (C) MOUNTAIN MEDIA - Partita IVA: 03560620134 REA: 320180 (LC) - info@mountainmedia.it - Powered by A. Gianola - sviluppositi@mountainmedia.it